• Home
  • Guida dello studente 20182019

Immagine di studentiGUIDA DELLO STUDENTE - a.a. 2018/2019

Perché studiare Letteratura, Filologia e Linguistica italiana?

Il Corso di laurea magistrale in Letteratura filologia e linguistica italiana (LM-14) fornisce una preparazione approfondita nell'ambito della letteratura, della filologia e della linguistica italiana, discipline sulle quali è imperniato. L'ordinamento didattico prevede inoltre lo studio a livello specialistico di una lingua e letteratura moderna e della lingua e cultura latina. Il percorso di studi è strutturato in maniera abbastanza rigida, per guidare con chiarezza gli studenti agli obiettivi prefissati, in particolare all'acquisizione di basi teoriche sui processi della comunicazione, alla conoscenza dei fondamenti del linguaggio, alla lettura e all'interpretazione dei testi letterari, alla luce della bibliografia critica. Dal punto di vista dell'organizzazione, sono presenti due tutores, per seguire in maniera più specifica gli studenti, ma il Presidente e tutti i Docenti del Corso sono disponibili ad offrire le necessarie informazioni di carattere didattico. 

Percorso formativo

Il Corso di laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell'antichità ha durata biennale: nel primo anno, lo studente consolida e approfondisce le proprie conoscenze e competenze di base attraverso le discipline caratterizzanti (linguistiche, filologiche, letterarie, storiche) relative agli studi classici; nel secondo anno, lo studente prosegue nell'approfondimento delle conoscenze e competenze individuali soprattutto in ambito seminariale, anche in prospettiva interdisciplinare, e attraverso la preparazione di sintetici elaborati scritti sugli argomenti di studio; inoltre è impegnato a redigere la tesi per la prova finale.

Primo anno

Secondo anno

Requisiti d'accesso e modalità d'ammissione

1. Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea magistrale in Letteratura, filologia e linguistica italiana devono essere in possesso della Laurea nelle classi L-1, L-3, L-5, L-10, L-11, L-12, L-19, L-20, L-42 (e le equivalenti dell'ordinamento previgente). Gli studenti devono inoltre essere in possesso dei requisiti curriculari e di adeguata personale preparazione di cui ai successivi commi 2 e 3, non essendo prevista l'iscrizione con carenze formative.

2. Vengono date per acquisite una buona capacità di lettura e interpretazione dei testi letterari, una soddisfacente conoscenza della storia letteraria italiana nelle sue fasi di sviluppo e nei suoi autori, della linguistica italiana (storia della lingua, grammatica, stilistica e metrica, registri e varietà regionali, lessici specialistici), degli strumenti e dei procedimenti filologici di base, nonché un'adeguata capacità di utilizzo dei principali strumenti informatici ed un'adeguata conoscenza di una lingua straniera.

3. Il Corso di Laurea magistrale in Letteratura, filologia e linguistica italiana è ad accesso non programmato. L'iscrizione potrà avvenire solo previo superamento di un colloquio finalizzato a verificare l'adeguatezza della personale preparazione dei candidati. Per poter accedere al colloquio di verifica è richiesto il possesso dei seguenti requisiti curriculari minimi, da documentare presso la competente Segreteria Studenti:

 

  • almeno n. 18 CFU nei settori L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA e L-FIL-LET/11 LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA, almeno 12 dei quali nel settore L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA;
  • almeno n. 18 CFU nei settori L-FIL-LET/12 LINGUISTICA ITALIANA e L-LIN/01 GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA, almeno 12 dei quali nel settore L-FIL-LET/12 LINGUISTICA ITALIANA;
  • almeno n. 12 CFU nei settori L-FIL-LET/09 FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA e/o L-FIL-LET/13 FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA;
  • almeno n. 12 CFU nel settore L-FIL-LET/04 LINGUA E LETTERATURA LATINA, con studio di testi in lingua.

È ammessa una tolleranza fino ad un massimo del 20 %, ovvero 12 CFU. Tale margine di tolleranza si applica in particolare agli studenti che provengono dall'ordinamento 509 e da Università diverse rispetto all'Università di Torino. In ogni caso, l'iscrizione degli studenti non in possesso dei requisiti richiesti è subordinata al parere positivo della commissione preposta al colloquio di ammissione.

4. Le materie oggetto del colloquio finalizzato alla verifica dell'adeguatezza della personale preparazione sono le seguenti:

  1. letteratura italiana
  2. filologia romanza ed italiana
  3. linguistica italiana
  4. strumenti e informazioni di base per la ricerca scientifica in ambito letterario, linguistico e filologico.

I colloqui si svolgeranno periodicamente, in aule aperte al pubblico, previa comunicazione nel sito del Dipartimento di Studi Umanistici, alla presenza di almeno due docenti del corso di Laurea magistrale; non sarà consentito sostenere il colloquio di ammissione più di n. 1 volta per ciascun anno accademico.

5. Per i soli studenti non comunitari soggetti al superamento della prova di conoscenza della lingua italiana, purché in possesso dei requisiti di cui ai commi 2 e 3, la verifica dell'adeguatezza della personale preparazione avverrà nel corso dello stesso colloquio volto ad accertare la conoscenza della lingua italiana.

6. Qualora il candidato non sia in possesso degli specifici requisiti curriculari di cui al comma 2, su indicazione del CCLM potrà eventualmente iscriversi a singoli insegnamenti offerti dall'Ateneo e dovrà sostenere con esito positivo il relativo accertamento prima dell'iscrizione alla Laurea magistrale. L'iscrizione al Corso di Laurea magistrale in Letteratura, filologia e linguistica italiana è comunque subordinata al superamento con esito positivo del colloquio finalizzato alla verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

I tempi e le modalità per la presentazione della domanda di ammissione sono indicati nel relativo avviso.

Piano carriera e altre informazioni

  • Ordinamento didattico
  • Regolamento didattico

Tutor

Calendario didattico

Insegnamenti

Orario delle lezioni

Sede del corso di laurea

Orario di ricevimento

Profili professionali

Scopo del Corso è quello di preparare i laureati all'inserimento nell'ambito dell'istruzione (con l'acquisizione delle competenze necessarie per affrontare le prove di reclutamento previste dalla legge), delle istituzioni culturali private e pubbliche, dell'industria culturale ed editoriale.

I laureati magistrali in Letteratura, filologia e linguistica italiana potranno operare, con funzioni di responsabilità anche elevata, in settori quali:

  • insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente
  • ricerca scientifica in ambito letterario, filologico e linguistico
  • istituzioni specifiche quali fondazioni e istituti culturali italiani, in Italia o all'estero, organismi e unità di studio presso enti pubblici e privati
  • industria editoriale e della comunicazione
  • studi di produzione radio-televisiva
  • redazioni giornalistiche
  • attività di tipo pubblicistico, collaborazioni a quotidiani e periodici
  • archivi, biblioteche, sovrintendenze
  • gestione del personale nelle aziende, negli enti pubblici e privati e nel settore terziario avanzato

Il corso può inoltre offrire la preparazione di base per intraprendere il percorso di accesso alla professione giornalistica.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Scrittori e poeti - (2.5.4.1.1)
  • Dialoghisti e parolieri - (2.5.4.1.2)
  • Redattori di testi per la pubblicità - (2.5.4.1.3)
  • Redattori di testi tecnici - (2.5.4.1.4)
  • Linguisti e filologi - (2.5.4.4.1)
  • Revisori di testi - (2.5.4.4.2)
  • Professori di scienze letterarie, artistiche, storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche nella scuola secondaria superiore - (2.6.3.2.5)
  • Professori di discipline umanistiche nella scuola secondaria inferiore - (2.6.3.3.1)

Contatti

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:28

Il corso in breve

Dipartimento di riferimento

Scuola di riferimento

Campusnet Unito
Non cliccare qui!