Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Storia della lingua italiana B
 
 

Storia della lingua italiana B

 

History of italian language

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
STU0352
Docente
Margherita Quaglino (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica italiana
Anno
1° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
L-FIL-LET/12 - linguistica italiana
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
  • Italiano
  • English

testo

 
 

Avvisi

ricevimento 27.9
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English

La conoscenza dei testi che nel corso del Cinquecento sviluppano il concetto di lingua d'uso e dei molteplici significati che a questo concetto vengono attribuiti; la comprensione delle relazioni tra lingua d'uso e lingua letteraria e tra uso scritto e uso parlato; la capacità di mettere a confronto queste relazioni con i diversi contesti storici, geografici e politici nei quali hanno origine o con i quali entrano in conflitto.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English

Alla fine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare di: 

1) aver capito che cosa significa parlare di lingua dell'uso nel Cinquecento; 

2) conoscere i principali autori e testi che ne trattano; 

3) saper mettere a confronto i diversi modelli di uso scritto e uso parlato, di lingua d'uso e lingua letteraria; 

4) saper discutere in modo critico le relazioni tra teorie dell'uso e contesti storici e politici.

 

Programma

  • Italiano
  • English

Scritto e parlato nel Cinquecento

Il Cinquecento, il secolo della codificazione della lingua scritta, il secolo della norma, è percorso da una continua riflessione sull'uso parlato e sulle relazioni tra pronuncia e scrittura. L'insegnamento si propone di ricostruire la traiettoria di questa riflessione negli scritti di due dei teorici più importanti del secolo, il senese Claudio Tolomei e il fiorentino Vincenzo Borghini; di collocare questi scritti all'interno dei diversi contesti storici, geografici e politici; di porli a confronto con altre opere di lingua e con i diversi modelli di norma che nel corso del secolo vengono via via elaborati.

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula, in parte in forma frontale e in parte in forma seminariale, attraverso la partecipazione attiva degli studenti nell'individuazione e nella discussione dei tratti linguisticamente marcati di alcune pagine dei testi proposti.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English

Conoscenze e capacità apprese saranno verificate via via nel corso delle discussioni seminariali durante le lezioni e attraverso la redazione di una breve relazione, di una decina di pagine, su un argomento pertinente ai contenuti dell'insegnamento e da concordare con la docente; la relazione scritta sarà discussa in un esame orale finale, con votazione espressa in trentesimi, nel quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere e essere in grado di applicare in modo autonomo il lessico specifico, gli strumenti e i metodi di analisi della disciplina.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English

È richiesta la lettura integrale delle opere:

C. Tolomei, Il Cesano, edizione critica a c. di O. Castellani Pollidori, Firenze, Accademia della Crusca, 1996

V. Borghini, Lettera intorno a' manoscritti antichi, a c. di G. Belloni, Roma, Salerno, 1995 

e dei seguenti saggi (scansioni o copie saranno messe a disposizione dalla docente):

A. Antonini, Coscienza della diversità tra scritto e parlato nei grammatici del Cinquecento, in Gli italiani scritti, Firenze, Accademia della Crusca, 1992, pp. 11-41

I. Bonomi, Giambullari e Varchi grammatici nell'ambiente linguistico fiorentino, in La Crusca nella tradizione linguistica italiana, Firenze, Accademia della Crusca, 1985, pp. 65-80

M. Pozzi, Il pensiero linguistico di Vincenzio Borghini; Il Borghini e la lingua del "Decameron"; Note sulla critica dantesca del Borghini, in Id., Lingua e cultura del Cinquecento, Padova, Liviana, 1975, pp. 90-287

M. Vitale, La scuola senese nelle questioni linguistiche tra Cinque e Settecento, in Lingua e letteratura a Siena dal '500 al '700, Siena, La Nuova Italia, pp. 1-40

C. Giovanardi, Scritto e parlato; Variabili sociolinguistiche; I Classici e il canone degli autori; L'origine del volgare, in Id., La teoria cortigiana e il dibattito linguistico nel primo Cinquecento, Roma Bulzoni, 1998, pp. 139-239.

 

Note

  • Italiano
  • English

L'insegnamento equivale a quello denominato Storia della lingua italiana sino all'a.a. 2015-16. La frequenza è consigliata; agli studenti frequentanti e non frequentanti è richiesta l'iscrizione in rete entro la prima settimana dall'inizio delle lezioni.

 

Orario lezioniV

GiorniOreAula
Lunedì12:00 - 14:00Aula 8 Palazzo Nuovo - Piano primo
Martedì12:00 - 14:00Aula 8 Palazzo Nuovo - Piano primo
Mercoledì12:00 - 14:00Aula 8 Palazzo Nuovo - Piano primo

Lezioni: dal 23/04/2018 al 06/06/2018

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/09/2017 alle ore 01:00
    Chiusura registrazione
    21/06/2018 alle ore 00:00
     
    Ultimo aggiornamento: 10/07/2017 16:44
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!