Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Letteratura italiana contemporanea E

Oggetto:

Contemporary Italian Literature E

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
LET0211 - 6 cfu
Docente
Beatrice Manetti (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica italiana
Anno
2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/11 - letteratura italiana contemporanea
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
La conoscenza essenziale della letteratura italiana della seconda metà dell’Ottocento e del Novecento.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Gli studenti sapranno compiere una lettura approfondita dei testi letterari oggetto dell’insegnamento, analizzandoli in maniera filologicamente e criticamente corretta, inquadrandoli storicamente e nel percorso dell’autore, studiandone fonti e fortuna; sapranno inoltre applicare in maniera autonoma le conoscenze acquisite, con l’obiettivo finale di presentare i risultati dello studio, in forma sia orale sia scritta, dimostrando una piena padronanza dei lessici disciplinari e formulando le proprie posizioni criticamente motivate in maniera chiara, linguisticamente corretta, concettualmente organica ed esaustiva.

Students will be able to read thoroughly the literary texts objects of teaching, to analyze them critically proper, to framing them historically and in the author's path, to discuss the interweaving of genres, the sources and the fortune; they will also apply the knowledge acquired, with the ultimate aim of presenting the results of the study, in both oral and written, demonstrating a full mastery of the specialist vocabulary and formulating their own positions critically motivated clearly, linguistically correct, conceptually organic and exhaustive.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell’insegnamento gli studenti dovranno dimostrare:
- di aver compreso la collocazione storica dei testi in esame e di saperne cogliere le specificità in rapporto al contesto letterario coevo, italiano e straniero;
- capacità di analizzare e commentare i testi oggetto dell’insegnamento applicando le opportune metodologie e riflettendo in maniera critica sulle interpretazioni che ne sono state offerte e sul dibattito che hanno suscitato;
- capacità di applicare le metodologie apprese ad altri testi, analoghi a quelli esaminati a lezione, anche per formulare ipotesi e soluzioni originali.

At the end of the course, students will have to demonstrate:
- that they have understood the historical context of the texts and learned to identify the specific the specific features in relation to the Italian and foreign contemporary literary context;
- ability to analyze and comment the texts by applying the appropriate methodologies and reflecting critically on the interpretations of them and on the debate which they have provoked;
- ability to apply the learned methodologies to other texts, similar to those examined in class, and also to formulate hypotheses and original solutions.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula, in forma sia frontale sia seminariale, con l’ausilio di materiali forniti dalla docente e con la partecipazione attiva degli studenti.

Lectures and seminars (36 hours), using materials provided by the teacher and with the active participation of students.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Conoscenze e capacità previste saranno verificate attraverso l’elaborazione di una relazione scritta di circa 10-12 pagine, da svolgersi su uno degli argomenti trattati a lezione oppure su un argomento concordato con la docente e attinente alle questioni affrontate nell’insegnamento. La relazione verrà discussa in un successivo colloquio orale, che prevede un’ulteriore domanda sui contenuti dell’insegnamento, allo scopo di valutare la conoscenza generale di questi ultimi e la capacità degli studenti di esporli con chiarezza e proprietà di linguaggio.
La preparazione sarà considerata adeguata (con votazione espressa in trentesimi) se lo studente dimostrerà le seguenti capacità:
- esposizione accurata e approfondita dei contenuti appresi, in forma sia scritta sia orale, con padronanza del lessico disciplinare;
- rielaborazione articolata dei contenuti dell’insegnamento;
- applicazione autonoma delle conoscenze e delle metodologie acquisite.

Expected knowledge and skills will be verified through the elaboration of a paper (10-12 pages) about one of the topics covered in class or about a topic agreed with the teacher and relevant to the issues addressed in teaching. The report will be discussed in a later oral examination, which provides a further question about the content of teaching, in order to evaluate the general knowledge of the latter and the ability of students to expose them with perspicuity and propriety of language.
The preparation will be considered adequate (the score is 30 out of 30) if the student will demonstrate the following skills:
- accurate and thorough exposition of the learned content, in both written and oral, with mastery of specialized language;
- articulated elaboration of teaching content;
- independent application of the acquired knowledge and methodologies.

Oggetto:

Programma

Fiction o non-fiction? Cronaca, autobiografia e invenzione nella narrativa del secondo Novecento

Il corso indaga una forma narrativa costitutivamente ibrida e dai confini incerti (tra inchiesta, pamphlet, ricostruzione storica, memoir, “autobiografia di fatti non accaduti”) che a partire dagli anni Ottanta del Novecento ha conquistato uno spazio e un’attenzione sempre maggiori. Di tale forma si cercherà di ricostruire una genealogia specificamente italiana, senza dimenticare apporti e influenze provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti, risalendo all’intreccio di romanzo, cronaca giornalistica e autofinzione sperimentato da Curzio Malaparte e alle “inquisizioni” di Sciascia, per arrivare alle riflessioni teoriche e alle soluzioni espressive adottate da alcuni autori contemporanei.
Si affronteranno in particolare i seguenti argomenti:
1) problemi di teorizzazione di un genere definito ex negativo;
2) l’intreccio dei generi: romanzo, cronaca, storia, inchiesta, autofiction;
3) questioni storiografiche: Malaparte e l’autore come personaggio tra cronaca e invenzione romanzesca; Sciascia e la “linea” della Colonna infame; il new journalism americano; crisi e persistenza del postmodernismo;
4) le diverse forme della non-fiction contemporanea in Italia, indagate a partire da alcuni autori particolarmente significativi nati tra gli anni Quaranta e gli anni Sessanta del Novecento, anche in relazione ad analoghe esperienze europee.

Fiction or non-fiction? Chronicle, autobiography and narrative invention in the late twentieth century

The course explores a constitutively hybrid narrative form and with uncertain boundaries (including investigation, pamphlet, historical reconstruction, memoir, “autobiography of non-historical facts”) which since the Eighties of the twentieth century has conquered space and more and more attention. Of this form we will try to outline a specifically Italian genealogy, without to forget contributions and influences from Europe and the United States, going back to the Malaparte’s weaving of fiction, journalistic report and autofiction and to the Sciascia’s “inquisitions, until the theoretical reflections and the expressive solutions adopted by some contemporary authors.
In particular the following topics will be addressed:
1) theoretical problems of a genre defined ex negative;
2) the interweaving of genres: novel, chronicle, history, investigation, autofiction;
3) historiographical issues: Malaparte and the author as a character between chronicle and fictional invention; Sciascia and the “line” of Storia della colonna infame; the new American journalism; the crisis and the persistence of postmodernism;
4) the different forms of non-fiction in contemporary Italy, investigated in particularly significant authors born between the Forties and Sixties of the twentieth century, also in relation to similar European experiences.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

- Curzio Malaparte, Kaputt [1944], a cura di Giorgio Pinotti, Milano, Adelphi, 2009.
- Leonardo Sciascia: un testo a scelta tra La scomparsa di Majorana [1975], Milano, Adelphi, 2004 e L’affaire Moro [1978], Milano, Adelphi, 1994.

 Altri due testi a scelta tra:

- Eraldo Affinati, Campo del sangue, Milano, Mondadori, 1997.
- Antonio Franchini, L’abusivo [2001], Venezia, Marsilio, 2009.
- Helena Janeczek, Bloody cow [2002], Milano, Il Saggiatore, 2012.
- Filippo Tuena, Le variazioni Reinach, Milano, Rizzoli, 2005.
- Roberto Saviano, Gomorra, Milano, Mondadori, 2006.
- Walter Siti, Troppi paradisi, Torino, Einaudi, 2006.

 È richiesta inoltre la conoscenza dei seguenti testi critici:

-  Alberto Casadei, Stile e tradizione nel romanzo italiano contemporaneo, Bologna, il Mulino, 2007 (introduzione, capp. I e II).
- Raffaele Donnarumma, Ipermodernità, Bologna, il Mulino, 2014 (i capitoli da leggere saranno indicati a lezione).

Ulteriori indicazioni bibliografiche, funzionali alla preparazione della relazione scritta, saranno fornite durante le lezioni. Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente in orario di ricevimento o a prendere parte all’incontro seminariale destinato alla discussione sugli argomenti delle relazioni (la data sarà comunicata per e-mail a tutti gli iscritti al corso).

- Curzio Malaparte, Kaputt [1944], edited by Giorgio Pinotti, Milano, Adelphi, 2009.
- Leonardo Sciascia: a text chosen from La scomparsa di Majorana [1975], Milano, Adelphi, 2004 and L’affaire Moro [1978], Milano, Adelphi, 1994.

Two texts chosen from: 

- Eraldo Affinati, Campo del sangue, Milano, Mondadori, 1997.
- Antonio Franchini, L’abusivo [2001], Venezia, Marsilio, 2009.
- Helena Janeczek, Bloody cow [2002], Milano, Il Saggiatore, 2012.
- Filippo Tuena, Le variazioni Reinach, Milano, Rizzoli, 2005.
- Roberto Saviano, Gomorra, Milano, Mondadori, 2006.
- Walter Siti, Troppi paradisi, Torino, Einaudi, 2006.

Critical texts:

-  Alberto Casadei, Stile e tradizione nel romanzo italiano contemporaneo, Bologna, il Mulino, 2007 (introduction, chapters I e II).
- Raffaele Donnarumma, Ipermodernità, Bologna, il Mulino, 2014 (the chapters to be read will be indicated in class).

Further references, functional to the preparation of the paper, will be provided during class. Non-attending students are encouraged to contact the teacher or to attend the seminar on the topics of relations (the date will be communicated by e-mail to all students enrolled in the course).

Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì14:00 - 16:00Aula 16 Palazzo Nuovo - Piano primo
Martedì14:00 - 16:00Aula 16 Palazzo Nuovo - Piano primo
Mercoledì14:00 - 16:00Aula 16 Palazzo Nuovo - Piano primo

Lezioni: dal 02/05/2017 al 07/06/2017

Nota: Le lezioni inizieranno martedì 2 maggio.

Oggetto:

Note

L’insegnamento è destinato agli studenti del corso di laurea in Letteratura, filologia e linguistica italiana ed è aperto a quelli di tutti gli altri corsi di laurea.
Agli studenti frequentanti e non frequentanti è richiesta la registrazione in rete entro la prima settimana del corso.
La frequenza è fortemente consigliata.

The course is directed to the students of the corso di laurea in Letteratura, filologia e linguistica italiana and it is open to students in all others corsi di laurea.
Both attending and non-attending students are required to register on line before the end of the first week of the course.
Attendance is strongly encouraged.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/09/2016 14:33
Location: https://letteratura.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!