Vai al contenuto principale

Avviso esami febbraio 2021

Pubblicato: Lunedì 1 febbraio 2021 da Dario Tomasi

INFORMAZIONI SUGLI APPELLI DELL’8 E 22 FEBBRAIO DEI CORSI DI CINEMA DEL PROFESSOR DARIO TOMASI

 

Si avvisano gli studenti che gli esami di febbraio si svolgeranno in forma orale e in presenza. Potranno usufruire dell'esame on-line solo gli studenti appartenenti a una delle tre indicate categorie:

 

  1. a) fragilità (Hanno condizioni di "fragilità": i soggetti in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità, nonché coloro in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita) ;
  2. b) residenza o domicilio fuori regione;
  3. c) assenza temporanea dal territorio regionale per esigenze documentabili.

 

Gli studenti appartenenti a una di queste categorie che vorranno sostenere l'esame on-line dovranno iscriversi all'appello come gli altri studenti, indicare in nota che desiderano sostenere l'esame a distanza e inviare una mail al professore con la documentazione allegata (senza la quale la prova a distanza non potrà essere sostenuta).

(Per gli studenti residenti fuori regione e sufficiente la fotografia della carta d’identità)

L’esame orale si svolgerà in presenza nell’aula 15 di Palazzo Nuovo a partire dalle h. 14. Un eventuale ulteriore comunicazione fornirà indicazioni sullo scaglionamento d’orario per ogni singolo modulo.  Gli studenti che avranno inviato la relativa certificazione per sostenere l’esame a distanza riceveranno una comunicazione con il link cui collegarsi e l’orario di svolgimento dell’esame.

 

Programma d'esame a scelta

STORIA DEL CINEMA (Magistrale)

Primo programma:

  1. Rondolino , D. Tomasi, Manuale di storia del cinema, Torino, Utet, 2013

(Il libro è da portare per intero)

Secondo programma:

  1. L’analisi dei cinque film pubblicati on-line sulla pagina del corso
  2. Rondolino, D. Tomasi, Manuale di storia del cinema, Torino, Utet, 2013

(limitatamente alle parti qui indicate)

 

Capitolo 2 – Il cinema delle origini

Il cinema di Louis e Auguste Lumière 15-19

Vedute documentarie e attualità 19-22

Il cinema di Georges Méliès 22-29

Nascita dell’industria, del racconto e conquista di un nuovo pubblico 29-30

Lo spettacolo cinematografico negli Stati Uniti 35-42

Il cinema in Europa: il caso inglese e quello italiano 12-14

 

Capitolo 3 – Griffith e il cinema americano degli anni Dieci

Il cinema americano degli anni dieci 47-49

David Wark Griffith 49-58

Mack Sennet e il cinema comico 58-61

 

Capitolo 4 – Le scuole europee nel cinema degli anni Dieci

Italia: storia romanzata e film storico 74-77

Giovanni Pastone e Cabiria 77-82

Danimarca e Svezia: un cinema di paesaggio 85-92

 

Capitolo 5 – La grande stagione del cinema muto americano

 

Hollywood negli anni Venti 93-99

Charles Spencer Chaplin 99-109

Erich Von Stroheim 109-117

Buster Keaton e la nuova comicità 117-126

Rober Flaherty e la nascita del documentario 128-132

 

Capitolo 6 – L’avanguardia cinematografia

Dalla teoria alla pratica 133-137

Il cinema astratto dei pittori 137-142

Dal Dadaismo al Surrealismo 142-154

 

Capitolo 7 – Il cinema nell’Unione Sovietica

Verso un cinema rivoluzionario 157-161

Il cine-occhio di Dziga Vertov 161-168

Da Lev Kulesov a Vsevolod Pudovkin 168-173

Teoria, prassi e montaggio in Sergej M. Ejzenštejn 173-184

 

Capitolo 8 – La grande stagione del cinema muto europeo

Il cinema tedesco: espressionismo, film da camera e nuova oggettività 192-201

Murnau: il lavoro sulla forma e lo scacco esistenziale 201-206

Il rigore geometrico di Fritz Lang 206-214

Ai margini dell’avanguardia: l’impressionismo francese 220-227

Carl Theodor Dreyer e il cinema come teatro dell’anima 229-238

 

Capitolo 9 – Il cinema americano: l’avvento del sonoro e gli anni di Roosvelt

I problemi del sonoro 239-243

Lo studio system 243-245

John Ford e il cinema western 245-253

Joseph Von Sternberg fra realismo e decadentismo 253-258

Howard Hawks 258-264

 

Capitolo 10 – Il cinema francese degli anni Trenta

Jean Vigo: tra poesia e narrazione 284-290

Il nuovo realismo di Jean Renoir 290-299

 

Capitolo 11 – l’Europa verso la guerra

L’Italia fascista 315-321

 

Capitolo 12 – Il Neorealismo italiano

Per un cinema della realtà 333-338

Roberto Rossellini: realtà, etica e trascendenza 338-347

La teoria del pedinamento: Zavattini e De Sica 347-354

Il cinema antropomorfico e decadente di Visconti 354-362

 

Capitolo 13 – tradizione e novità in America e in Europa

Il cinema barocco di Orson Welles 391-398

Alfred Hitchcock: il fascino della suspense 398-405

Robert Bresson: spiritualismo, razionalità ed economia formale 411-416

Jacque Tati e l’arte del comico 416-418

 

Capitolo 14 – Il cinema in Oriente e in America Latina

La scoperta del cinema giapponese 433-435

I maestri del cinema giapponese: Mizoguchi, Ozu, Kurosawa e Oshima 435-446

 

Capitolo 15 – la Nouvelle Vague

Teoria e prassi della Nouvelle Vague 467-473

I registi-autori del nuovo cinema francese: fra memoria e attualità 473-490

La consapevolezza del cinema: Jean-Luc Godard 490-496

Il free cinema 532-540

 

Capitolo 16 – Il cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta

Dopo il Neorealismo  505-220

Michelangelo Antonioni e il cinema dell’alienazione 520-526

Federico Fellini: la fantasia al potere526-532

Pierpaolo Pasolini: l’arte e lo scandalo 532-540

 

Capitolo 17 – Il cinema europeo degli anni Sessanta e Settanta

Ingmar Bergman o del silenzio di Dio 542-547

Il cinema iconoclasta di Luis Buñuel 547-554

Wim Wenders: fra Europa e America 574-580

 

Capitolo 18 – Crisi e rinascita del cinema americano

Nascita della new Hollywood 586-597

Il New American Cinema 597-605

Ossessione e nichilismo nel cinema di Martin Scorsese 621-627

Stanley Kubrick: l’ordine e il caos 627-635

Relativo ai corsi di:
Ultimo aggiornamento: 01/02/2021 09:15
Non cliccare qui!